I VOSTRI DESIDERI (DI AUTO-COSTRUZIONE)I VOSTRI DESIDERI (DI AUTO-COSTRUZIONE)

Ciò che vorrete vedere pubblicato sulla Rivista Costruire Hi-Fi

Quali articoli vorreste vedere pubblicati sulla rivista ?

Moderatori: Fran65, marco59, Un_Moderatore, abassanelli, Pierluigi Marzullo

Avatar utente

Topic author
Pierluigi Marzullo
Moderatore
Messaggi: 36698
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 19:54
Italy

I VOSTRI DESIDERI (DI AUTO-COSTRUZIONE)

#1

Messaggio da leggere da Pierluigi Marzullo » martedì 19 giugno 2018, 10:33

I VOSTRI DESIDERI (DI AUTO-COSTRUZIONE)

Ciò che vorrete vedere pubblicato sulla Rivista Costruire Hi-Fi.

Postate qui

:D
Pierluigi Marzullo

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem (William of Ockham)


Salice
Messaggi: 68
Iscritto il: venerdì 21 novembre 2014, 17:34
Italy

#2

Messaggio da leggere da Salice » martedì 19 giugno 2018, 13:20

A me piacerebbe leggere un paio di articoli, mi raccomando non di più, che affrontino il tema dell'acustica ambientale e della sua modellazione/correzione da un punto di vista estremamente pratico e che offrano qualche idea e qualche spunto concreto per la realizzazione di pannelli correttivi e risuonatori.

Le formule classiche più o meno le conosciamo tutti e tutti più o meno negli anni abbiamo visitato qualche sito web e letto qualche libro o qualche dispensa di acustica: secondo me in questo campo più che la teoria è proprio la pratica ad essere un po' carente... :)

Avatar utente

Easy-Lab
Messaggi: 123
Iscritto il: martedì 28 febbraio 2017, 16:47
Italy

#3

Messaggio da leggere da Easy-Lab » martedì 19 giugno 2018, 17:33

ciao Pierluigi,
vorrei veder pubblicato degli articoli che non trattino di amplificatori a valvole o bjt ma che in qualche maniera ne sono legati.
Mi spiego meglio, mi piacerebbe veder pubblicato delle autocostruzioni tipo prova transistors/mosfet con la posibilita di misurare da esempio l'hfe,
oppure un bel PS da 0 - 50V con corrente 10/15A per testare gli ampli, un generatore di segnali con caratteristiche discrete, un carico elettronico da 80V 10A circa, oppure un PS da 300V 1A per provare le valvole, insomma una serie di strumenti/accessori autocostruiti che mi possano servire durante la fase di progetto e/o collaudo di amplificatori, speaker ecc. ecc.
Spero di non aver sparato troppo a ventaglio ma credo, chiaramente parlo per le mie esigenze, che una serie di questi articoli indirizzati ad una fascia media di autocostruttori possa servire.
Poi dimmi anche cosa ne pensi te per confrontarci insiema ad altri utenti del forum.

ciao Marco.


12trxb
Messaggi: 85
Iscritto il: mercoledì 10 ottobre 2007, 23:53
Italy

#4

Messaggio da leggere da 12trxb » martedì 19 giugno 2018, 21:30

Pierluigi,
da tempo mi chiedo perchè, per farsi una idea di come suonano i nostri diffusori nel nostro ambiente, bisogna per forza comprarsi la Clio, oppure trafficare con schede che non si conoscono bene, con computer e programmi scaricati qua e là e quindi con problemi di interfaccia ecc ecc.
Possibile che non si possa realizzare un semplice circuito, che generi i segnali necessari, e che, con collegato il microfono tal dei tali, ci fornisca semplicemente la risposta in frequenza nel punto di ascolto? Penso che tutti noi ascoltiamo generalmente sullo stesso divano, quindi mi interessa sapere cosa arriva lì, indipendentemente dalla risposta reale del diffusore, le riflessioni ecc. Sarà poi compito mio cercare il miglior posizionamento, ecc ecc. Non mi sembra una cosa complicatissima, ma forse non essendo molto esperto non afferro che la cosa è in realtà più complicata di quanto pensi. Se è così, mi piacerebbe saperlo per rendermi conto delle mie lacune.
Saluti,
Giovanni

Avatar utente

Topic author
Pierluigi Marzullo
Moderatore
Messaggi: 36698
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 19:54
Italy

#5

Messaggio da leggere da Pierluigi Marzullo » martedì 19 giugno 2018, 23:17

Richieste molto concrete, le prenderemo sicuramente in considerazione !

Nel frattempo, vi invito a scorrere i topic del nostro Forum, dove molti di questi argomenti sono già stati trattati,

anche se in maniera non completamente didascalica


:D
Pierluigi Marzullo

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem (William of Ockham)


marcotre
Messaggi: 65
Iscritto il: mercoledì 16 novembre 2016, 8:18
Italy

#6

Messaggio da leggere da marcotre » mercoledì 20 giugno 2018, 11:43

Buongiorno
In questi anni direi che è stato detto quasi tutto ed è stato progettato praticamente tutto.
Nell'ambito audio, l'unica evoluzione che vedo riguarda la musica digitale, forse si è creata l'opportunità di descrivere e sviscerare il funzionamento dei player attraverso i vari Sistemi Operativi, (ho notato che non suonano tutti allo stesso modo), e magari non sono fatti comi ci piacerebbe che fossero (attualmente uso Clementine su Xubuntu), forse se ne potrebbe persino progettare uno nuovo, (non contate su di me, io non sono un softwerista).
Riguardo ai tubi termoionici, è rimasto poco a dire, ma a me rimane la curiosità di sapere come è fatto "Davvero" un tubo dentro, nel senso di sapere quali sono le sue geometrie , come sono i campi elettrici al suo interno e perché i guadagni e le caratteristiche sono quello che sono, (ma forse ci vorrebbe un fisico), si potrebbe anche pensare di progettare un nuovo tubo virtuale e vedere su uno spice come funziona, giusto per fare un po' di "accademia".
Un altro aspetto che mi piacerebbe approfondire, è la genesi che porta al compimento di un progetto, ma soprattutto da sperimentatore (mi piacerebbe dire in erba, ma ho 55 anni :( ) mi piacerebbe sapere quali sono i problemi che si presentano e come li si affrontano, (auto oscillazioni, rumori, esplosioni :evil: , etch), Marzullo coraggiosamente in parte ha affrontato questo argomento, ed io l'ho molto apprezzato.
Saluti

Avatar utente

LucaBono
Messaggi: 649
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2016, 12:45
Località: Salerno + Calabria
Antigua & Barbuda

#7

Messaggio da leggere da LucaBono » mercoledì 20 giugno 2018, 17:40

12trxb ha scritto:
martedì 19 giugno 2018, 21:30
Pierluigi,
da tempo mi chiedo perchè, per farsi una idea di come suonano i nostri diffusori nel nostro ambiente, bisogna per forza comprarsi la Clio, oppure trafficare con schede che non si conoscono bene, con computer e programmi scaricati qua e là e quindi con problemi di interfaccia ecc ecc.
Possibile che non si possa realizzare un semplice circuito, che generi i segnali necessari, e che, con collegato il microfono tal dei tali, ci fornisca semplicemente la risposta in frequenza nel punto di ascolto? Penso che tutti noi ascoltiamo generalmente sullo stesso divano, quindi mi interessa sapere cosa arriva lì, indipendentemente dalla risposta reale del diffusore, le riflessioni ecc. Sarà poi compito mio cercare il miglior posizionamento, ecc ecc. Non mi sembra una cosa complicatissima, ma forse non essendo molto esperto non afferro che la cosa è in realtà più complicata di quanto pensi. Se è così, mi piacerebbe saperlo per rendermi conto delle mie lacune.
Saluti,
Giovanni

Un microfono USB tipo il Dayton UMM6 e REW sul PC. 125€ e fai parecchie misure
https://www.facebook.com/lbonora
Lettore CHF in Digitale


12trxb
Messaggi: 85
Iscritto il: mercoledì 10 ottobre 2007, 23:53
Italy

#8

Messaggio da leggere da 12trxb » giovedì 21 giugno 2018, 9:45

Grazie Luca, ho dato un'occhiata sul sito, interessante.
Io ho un portatile Toshiba. Secondo te la scheda audio integrata è sufficente?
Giovanni

Avatar utente

LucaBono
Messaggi: 649
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2016, 12:45
Località: Salerno + Calabria
Antigua & Barbuda

#9

Messaggio da leggere da LucaBono » giovedì 21 giugno 2018, 19:02

12trxb ha scritto:
giovedì 21 giugno 2018, 9:45
Grazie Luca, ho dato un'occhiata sul sito, interessante.
Io ho un portatile Toshiba. Secondo te la scheda audio integrata è sufficente?
Giovanni
Mah, credo sia giusto dire che la scheda audio è importante nel caso del classico setup con canale di ritorno e microfono preamplificato.
a tal proposito ho trovato utile comunque leggere il tutorial su SpeakerWorkshop di Claudio Negro.
http://www.claudionegro.com/ita/

Usando il microfono USB il processo è differente ma non sono ancora in grado di dare dei pareri tecnici. Aggiungici che su REW si trova poco in Italiano.
http://www.rew-wiki.it/index.php?title= ... principale

Uso un Acer del 2010 e non ho mai avuto particolari problemi
https://www.facebook.com/lbonora
Lettore CHF in Digitale


AlexHRider
Messaggi: 356
Iscritto il: venerdì 23 marzo 2018, 8:35
Italy

#10

Messaggio da leggere da AlexHRider » lunedì 26 novembre 2018, 21:05

Sono anch'io interessato alla correzione acustica digitale (ho iniziato a trafficare con l'UMIK-1, REW ed alcuni plug-in per Foobar, vorrei imparare ad usare DRC di Daniele Sbragion)

Avatar utente

arnaldocasu
Messaggi: 732
Iscritto il: lunedì 29 giugno 2009, 15:47
Località: ALGHERO
Italy

#11

Messaggio da leggere da arnaldocasu » mercoledì 22 maggio 2019, 12:37

....leggendo alcuni tutorial di Trevor Marshall sull'ottimizzazione dei filtri di uscita degli amplificatori in classe D,
mi è venuto in mente che ormai una rivista come CHF dovrebbe prevedere una rubrica fissa sulla classe D.
A qualcuno farà arricciare il naso ma di fatto stà diventando lo standard industriale delle amplificazioni embedded
e si stà diffondendo anche in ambito hifi. Tra l'altro, a quanto si legge in rete, è pieno di schede cinesi arrangiate che
necessitano di interventi di modding.
LEARNING BY DOING

Avatar utente

Topic author
Pierluigi Marzullo
Moderatore
Messaggi: 36698
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 19:54
Italy

#12

Messaggio da leggere da Pierluigi Marzullo » mercoledì 22 maggio 2019, 14:51

L'idea è ottima ...

ma bisogna trovare qualcuno che si sia dedicato a questo argomento;
potresti cominciare ad aprire un nuovo topic dove possiamo cominciare a parlarne,
magari ne esce qualcosa di buono

;)
Pierluigi Marzullo

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem (William of Ockham)


masca64
Messaggi: 105
Iscritto il: giovedì 24 novembre 2016, 10:24
Italy

#13

Messaggio da leggere da masca64 » mercoledì 22 maggio 2019, 23:06

...buonasera e bentrovati a tutti:
la butto li...
avete mai pensato alla realizzazione di un sinto am/fm ?

saluti
ros

Avatar utente

Topic author
Pierluigi Marzullo
Moderatore
Messaggi: 36698
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 19:54
Italy

#14

Messaggio da leggere da Pierluigi Marzullo » giovedì 23 maggio 2019, 0:22

Considerando che dal 2020 è prevista la disattivazione della radiofonia analogica,

forse sarebbe meglio cominciare a pensare al DAB

:)
Pierluigi Marzullo

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem (William of Ockham)


pserci
Messaggi: 41
Iscritto il: venerdì 16 aprile 2010, 12:06
Italy

#15

Messaggio da leggere da pserci » domenica 26 maggio 2019, 13:16

Diffusori attivi, e...ciliegina sulla torta... servo controllati. C'è un tizio olandese che vende sia gli accelerometri che i kit...sarebbe molto affascinante occuparsene. :-)


AlexHRider
Messaggi: 356
Iscritto il: venerdì 23 marzo 2018, 8:35
Italy

#16

Messaggio da leggere da AlexHRider » domenica 26 maggio 2019, 14:29

Chi è il tizio olandese? :D


pserci
Messaggi: 41
Iscritto il: venerdì 16 aprile 2010, 12:06
Italy

#17

Messaggio da leggere da pserci » domenica 26 maggio 2019, 20:00



AlexHRider
Messaggi: 356
Iscritto il: venerdì 23 marzo 2018, 8:35
Italy

#18

Messaggio da leggere da AlexHRider » domenica 26 maggio 2019, 20:28

Grazie :D

Avatar utente

Topic author
Pierluigi Marzullo
Moderatore
Messaggi: 36698
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 19:54
Italy

#19

Messaggio da leggere da Pierluigi Marzullo » lunedì 27 maggio 2019, 0:42

Mi sa che fa solo OEM ... :(
Pierluigi Marzullo

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem (William of Ockham)


AlexHRider
Messaggi: 356
Iscritto il: venerdì 23 marzo 2018, 8:35
Italy

#20

Messaggio da leggere da AlexHRider » lunedì 27 maggio 2019, 11:38

in effetti non trovo la sezione dei kit :?:


pserci
Messaggi: 41
Iscritto il: venerdì 16 aprile 2010, 12:06
Italy

#21

Messaggio da leggere da pserci » lunedì 27 maggio 2019, 16:46

Non c'è una vera e propria sezione kit ma gli accelerometri sono in https://piratelogic.nl/?p=en.accelerometers e le elettroniche di gestione sono in https://piratelogic.nl/?p=en.electronics .
Per sapere costi e spedizione basta scrivere a Chris, che ha fatto in passato anche kit di "retrofit" per i vecchi MFB Philips.

Per chi è interessato come me, segnalo anche i seguenti link (forum) in olandese, ma si interagisce facilmente con Google Traduttore e postando in inglese:
MFB Freaks: http://forum.mfbfreaks.com/viewforum.ph ... 81f22c7d1e
MFB Labs: https://mfblabs.nl/forum/
Su questo ultimo link è attivo un progetto di restyling per i vecchi diffusori philips, nella sezione progetti i vari schemi. Su questo forum scrive sempre uno dei progettisti della linea MFB di Philips...
Molto interessanti per il sottoscritto. Possiedo dei 544 Philips , che ho aggiornato/modificato secondo le idee raccolte specialmente nel forum MFB Freaks, e devo dire che sono sorprendenti, anche se hanno accelerometro ed elettronica di vecchia concezione.

Avatar utente

SHAR_BO
Messaggi: 1394
Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2012, 14:11
Località: BOLOGNA
Italy

#22

Messaggio da leggere da SHAR_BO » martedì 28 maggio 2019, 12:24

Pierluigi Marzullo ha scritto:
domenica 26 maggio 2019, 12:51
Non dimentichiamo che la nostra è una Rivista Tecnica (di Divulgazione Scientifica), e non di opinione
Ecco, appunto.
Visto anche il sottotitolo della discussione
Ciò che vorrete vedere pubblicato sulla Rivista Costruire Hi-Fi
mi sento di dire che vorrei articoli più scientifici.

Per "più scientifici" NON intendo articoli di astrusa teoria, comprensibili a pochi, ma bensì articoli anche di semplici realizzazioni ben spiegate e che mi facciano capire come l'autore è arrivato a determinate scelte progettuali.

Esempio.
Già molte volte sono stati pubblicati articoli che dicevano:
" questo l'ho fatto così perchè mi sembrava bello e funziona bene perchè lo dico io".
E questo secondo me ha 2 inconvenienti:
a- non si addice ad una rivista di "Divulgazione Scientifica"
b- non mi fa imparare nulla, non mi arricchisce in alcun modo

Io la penso così:
con l'eccezione di alcune realizzazioni proposte da Dibirama sulla rivista si parla principalmente - se non esclusivamente - di prototipi, apparecchiature che sono state progettate e realizzate per rispondere ad una esigenza unica e ben specifica del progettista / costruttore, destinate a non venire replicate da altri che non abbiano la medesima necessità.
Ciò non toglie che io sarei COMUNQUE interessato a capire come l'autore abbia affrontato il progetto viste le sue finalità, su quali princpi fatto le sue scelte e con quali concetti abbia costruito l'oggetto effettivo.
Anche sei io non costruirò mai il medesimo oggetto, la lettura di un siffatto articolo lascerebbe comunque un arricchimento della mia conoscenza, che è poi lo scopo per cui spendo 7 Neuri tutti i mesi.

Non importa se le idee di progetto esposte non le condivido e/o non le capisco: posso sempre chiedere al Direttore di chiedere all'autore di chiarire meglio, in ogni caso imparo qualcosa.

Viceversa ultimamente è zeppo di articoli su apparecchiature non banali descritte semplicemente " avevo in casa questo, ho comprato quello, ho montato il tutto, ecco qui gli oscillogrammi della sinusoide e quindi funziona. In pratica la descrizione di come assemblare dei pezzi secondo un progetto misterioso.

Io personalmente preferirei qualcosa in più
Adriano Cagnolati


Sandrelli
Messaggi: 2214
Iscritto il: venerdì 7 marzo 2008, 1:34
Località: BO
Belgium

#23

Messaggio da leggere da Sandrelli » martedì 28 maggio 2019, 18:09

Chi può esaudire quello che dici imho può essere solo un ing. (come lo è P.Marzullo), gli altri che fra l'altro non ricevono un ghello, non penso possano o vogliano esprimersi più di tanto, essendo forse dilettanti allo sbaraglio

Avatar utente

SHAR_BO
Messaggi: 1394
Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2012, 14:11
Località: BOLOGNA
Italy

#24

Messaggio da leggere da SHAR_BO » martedì 28 maggio 2019, 18:15

Vabbè,
comunque ci spero.
Adriano Cagnolati

Avatar utente

Topic author
Pierluigi Marzullo
Moderatore
Messaggi: 36698
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 19:54
Italy

#25

Messaggio da leggere da Pierluigi Marzullo » giovedì 30 maggio 2019, 10:47

Spes ultima dea ;)
Pierluigi Marzullo

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem (William of Ockham)

Rispondi PrecedenteSuccessivo

Torna a “I VOSTRI DESIDERI (DI AUTO-COSTRUZIONE)”